La Cantina di Francesco Stelitano Greco di Bianco Passito 2014

L’Italia è la patria dei vini passiti per eccellenza. Le condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo di profumi cangianti, l’insolazione più che presente e un clima asciutto, favoriscono la nascita di preziosi nettari. Greco di Bianco fa parte di questa numerosa famiglia dei vini naturalmente passiti. Questo vino si ottiene con un procedimento di parziale appassitura al sole su appositi graticci accorciando il processo di vinificazione. I grappoli già disidrati sulla pianta dove subiscono le prime trasformazioni al livello di profumi e di zuccheri sono predisposti per un ulteriore trasformazione fino ad arrivare ai barlumi ambrati che rispecchiano nel bicchiere l’anima del meridione. Carico nel colore, raffinato nell’odore, caldo e avvolgente nel sapore. La sua naturale propensione a coinvolgere il nostro palato nel modo fascinoso lo annovera tra i più desiderabili della categoria, dall’inebriante profumo di zagara ai toni eterei di spaziale apertura e persistenza ci imbattiamo al sorso vellutato e di armoniosa eleganza. È un vino poliedrico, adatto per ogni ricorrenza, si sposa egregiamente alla preparazioni che prevedono l’utilizzo di frutto secca, specie la mandorla oltre ad essere un ottimo compagno fuori pasto.

Disponibilità: Esaurito

Caratteristiche

  • Nome del vino: Greco di Bianco Passito
  • Annata: 2014
  • Tipologia: Passito Bianco Naturale
  • Vitigno: Greco di Bianco 100%
  • Gradazione alcolica: 17° di cui almeno 14° svolti (14+3%)
  • Agricoltura: Biologica
  • Residuo zuccherino: circa 120 g/l
  • Zona di produzione: nella regione Calabria – aera Aspromonte/Locride – località Casignana in provincia di Reggio Calabria
  • Composizione del terreno: suoli moderatamente profondi con una moderata presenza di sali solubili sviluppati sulle antiche superfici terrazzate di origine fluviale che differenziano un orizzonte di accumulo di argilla
  • Altitudine: 50 - 230 m/s.l.m.
  • Esposizione: Est Sud - Est
  • Forma di allevamento: spalliera, cordone speronato doppio
  • Trattamenti: naturali
  • Età del vigneto: impianto del 1969 e 1985
  • Densità media ceppi per ettaro
  • Resa per ettaro: 10 q/ha
  • Modalità di vendemmia: manuale
  • Periodo di vendemmia: 10 Settembre
  • Vinificazione in acciaio: per 45 giorni
  • Maturazione: in legno di Castagno 220/250 l per 12 mesi
  • Presa: di Spuma
  • Fermentazione: Malolattica naturale
  • Produzione media annuale: 1.500 bottiglie
  • Capacità di invecchiamento: + 10 anni

 

Considerazioni sull’annata

La 2014 è stata un’annata abbastanza scarsa e siccitosa. Nel complesso il risultato è stato buono,i vini sono equilibrati e di buona finezza. La maturazione delle uve è stata lenta e graduale, ed ha acconsentito un’alta concentrazione di zuccheri nobilmente stratificata. Quello della Casignana, di preciso Contrada Palazz,i è un microclima già di per sé caratterizzato da una bassa piovosità e da un clima secco e asciutto che impedisce lo sviluppo e la successiva propagazione delle muffe grigie. Inoltre la vicinanza del Mar Ionio con la più elevata insolazione del bacino mediterraneo esercita una particolare influenza benefattrice sulle uve compensando la calura diurna con il rilascio della frescura notturna, in più apporta una buona dose di salsedine e iodio ai grappoli naturalmente disidratati. Questo habitat naturale si è rilevato l’ideale nella produzione dei vini appassiti sui graticci in questa parte meridionale della Calabria.

Specifiche di prodotto
Denominazione Greco di Bianco DOC