Immagine per la categoria Joaquin

Joaquin

Storia e filosofia della maison Joaquin

L’azienda si trova a Lapio in Irpinia, in una delle aree a più alta vocazione vitivinicola del mondo per la coltivazione delle varietà a bacca bianca, il Fiano in primis. Terra dove la predominanza delle escursioni termiche, la vulcanicità del suolo, la mineralità e la peculiarità del clima, assecondano alte evoluzioni per i vini bianchi, e il freddo delle sue colline contribuisce alla creazione “del loro essere estremamente” eleganti: un quadro della raffinata unicità.

Tutto ebbe inizio nell’anno 1999, quando un giovane uomo, Raffaele Pagano, decide di utilizzare in modo consapevole e lungimirante le vigne secolari di fiano, aglianico e greco, ponendo da subito una particolare attenzione sulle potenzialià che tali qualità avrebbero potuto garantire.

Scelte visionarie, intrise di coraggio e l’audacia, fondate su una realtà oggettiva vitivinicola, che richiede un inquadramento idoneo e meritato, si concretizzano rapidamente con risultati tangibili e di grande scalpore. La sensibilità con la quale Raffaele si approccia nell’estrarre la miglior essenza durante tutte le fasi della produzione che concorrono a definire il profilo del futuro vino, hanno qualcosa di maniacale e sono decisamente impegnative sotto vari punti di vista.

I vini da lui completati sono l’immagine riflessa della notorietà di cui si ricoprono i più blasonati d’Europa, il grande impegno e la ricerca della perfezione ha porato Casa Joaquin a vertici qualitativi altissimi, una Perla Irpina che brilla di luce propria illuminando la strada del futuro.