Ciro Biondi Terroir Etna Est

312,00 € IVA inclusa
Produttore: Biondi
  • ( I II ) Biondi Cisterna Fuori 2011

    La nota fresca di questo vino funge da colonna portante nella sua progressione cronologica – temporale. L’escursione termica tra il giorno e la notte che avviene nel vigneto Cisterna Fuori, apporta uno sviluppo verticale del frutto, sia nella parte olfattiva che in quella gustativa. Gli aromi vengo percepiti in una dimensione di contenuta apertura. Per fare un esempio pratico, immaginate un albero di Natale dove le palline rappresentano riconoscimenti olfattivi, mentre il tronco equivale alla struttura composta da acidità, sapidità e tannini, anche quelli gallici, ecco questo è il Cisterna Fuori. Ritroviamo quindi sempre in forma ridimensionata: viola, rosa, garofano rosso, mirtillo rosso /nero, corteccia, muschio, lapis, cenere, inchiostro, marzapane, vanillina, rosmarino, ginepro; tutti luccicano di propria luce.

    Scheda del vino >
  • ( III IV ) Biondi Cisterna Fuori 2012

    In bottiglia dal febbraio 2014, il vetro fa bene al vino ed è uno strumento efficace per il suo affinamento. Le uve del 2012 hanno visto tanto sole, perciò la pianta ha dovuto mantenere gli equilibri necessari fino alla raccolta. Abbiamo un vino di grande potenzialità, ricco di estratto e maggior apertura rispetto al 2011, ha gli angoli smussati e le punte arrotondate. Al palato risulta morbido e avvolgente, sempre preciso nella chiusura. Emergono le sensazioni mature fruttato – floreali in sequenza cerchiata: mora, gelso, fichi neri, peonia, iodio, salmastro, origano, timo, cardamomo nero, papavero fiori/seme, cenere calda.

    Scheda del vino >
  • ( V VI ) Biondi Chianta 2013

    Tre vitigni, raccolti dalle uve nella seconda decade di ottobre e con l’utilizzo di un legno non giovanissimo che dà vita ad un vino prima di tutto equilibrato. La corrispondenza gusto – olfattiva è una costante del Chianta: una progressiva espansione delle sostanze aromatiche si contrappone precisa al suo corpo, mettendo in luce una silhouette ben contornata. Fiori di acacia, fico d’india, fieno, nespole, cachi, sottilissimi fiori bianchi, ortica, salvia, aloe, menta, origano, cardamomo, polvere da sparo, alga verde, acciughe con il loro sale: si ripercuotono fluttuanti tra di loro coadiuvati da una sottile nota fresca ed invidiabile mineralità.

    Scheda del vino >