Alice Beaufort Vin Effervescent 2014

Una versione effervescente del vitigno più nobile della Borgogna: il Pinot Noir in purezza che ci rapisce per il suo appeal femmineo. Magistralmente sapido, fresco, profumato e dal colore accattivante che ricorda le tinte di un melograno all’inizio della stagione. Lo ritroviamo anche al gusto, assieme ad una serie di sentori di piacevole fattura prugna giovane inclusa e senza dimenticare oramai la consolidata e onnipresente nota salmastra.

Disponibilità: Disponibile
Produttore: Alice Beaufort
20,01 € IVA inclusa

 

Caratteristiche

  • Nome del vino: Domaine Alice Beaufort Vin Effervescent Rosè Millésime 2014
  • Annata: 2014
  • Tipologia: Vin Effervescent
  • Vitigno: Pinot Noir 100%
  • Gradazione alcolica: 11%
  • Dosaggio: Brut 7,5 g/l
  • Zona di produzione: nella regione Borgogna dipartimento Coté – d’Or - Cantone Chatillon – sur - Seina comune Prusly sur Ource
  • Composizione del terreno: calcareo con presenza di argilla sull’altopiano /argilla marnosa in collina
  • Altitudine: da 230 a 315 m/s.l.m.
  • Esposizione: Sud, Sud-Est e Sud-Ovest
  • Forma di allevamento: a Guyot
  • Trattamenti: con oli essenziali
  • Età del vigneto: 5 anni
  • Resa per ettaro: 30 hl/ha
  • Modalità di vendemmia: manuale
  • Periodo di vendemmia: 26 - 27 di Settembre
  • Vinificazione: in botti per 10 mesi
  • Fermentazione: Malolattica naturale
  • Sboccatura/Dégorgement: à la volée nel mese di dicembre 2016
  • Produzione media annuale: 6.000 bottiglie
  • Certificato biologico: al 2° anno alla conversione biologica
  • Capacità di invecchiamento: entro 5 anni dalla sboccatura
  • Considerazioni sull’annata: annata eccezionale, ha prodotto piccoli e sani grappoli, privi di muffe.

Notizie relative all’andamento climatico

Ottime basi adatte per la spumantizzazione. La sanità delle uve deriva dal fatto che, nel periodo vegetativo della pianta, il processo ha proseguito con una costante e graduale maturazione, dando il tempo alle uve di raggiungere gli equilibri desiderati. Inoltre, l’assenza della piogge ha influito positivamente al già alto livello qualitativo del raccolto.